Carsoli nel tempo, la “Zona Villini” segno di rinascita nel dopoguerra

By maggio 23, 2018Live

Carsoli – Nell’immediato dopoguerra, nella parte della centralissima via Roma, ebbe a svilupparsi un quartiere che venne denominato “Zona Villini”. Questo per le caratteristiche dei nuovi edifici di edilizia privata e pubblica che presero forma in questa area. Una delle prime costruzioni che diede il via a questa denominazione fu il complesso edilizio “Giorgi“, tre palazzine contigue a schiera con una architettura molto elegante ed in linea con gli edifici pubblici quali la Scuola Elementare e la sede Municipale di Carsoli. Anche l’edilizia popolare sorta in queste aree seguì questa tendenza come nel caso dell’edificio ad angolo via Roma con via Trieste, tanto da conferire nel complesso per l’appunto tale denominazione. Anticamente in questa zona nella storia trovava sede (nei pressi della Stazione Ferroviaria) anche un antico pastificio, ove trovavano lavoro moltissimi carsolani. Di quella struttura ancora oggi ne restano visibili dei ruderi. Nella cartolina d’epoca a corredo della pubblicazione, è possibile notare la parte posteriore dell’Avviamento Commerciale (oggi sede del Distretto Sanitario Asl) di proprietà del Comune e locata per l’appunto all’azienda sanitaria. La zona dei giardini pubblici come si può osservare era un grande prato ancora tutto da sistemare. La cartolina in questione, venne realizzata dall’Emporio Ciccosanti, una attività commerciale di via Roma della quale era proprietario Giuseppe Ciccosanti detto Peppante. Detto Emporio ebbe a diventare per l’appunto editore di cartoline e questa fu una delle prime a far rivivere il prestigio alla realtà di Carsoli piegata e distrutta dagli eventi di guerra.